Stai per essere reindirizzato su di un sito esterno a Nicolabotta.it.

Il sito verrà aperto in una nuova finestra

 
...CARICAMENTO IN CORSO...


Profilo
Pubblicazioni

Pubblicazioni

Mobbing. tutele processuali e percorsi psiconeuroimmunologici

Mobbing. Tutele processuali e percorsi psiconeuroimmunologici
Autore: Nicola Botta - Rocchina Staiano
Anno: 2018
Edizione: Maggioli Editore
Formato: 274 pagine
Descrizione:

Il presente testo, con materiale online tra cui formuario e giurisprudenza, è strumento operativo sia per i professionisti che per chiunque si trovi ad affrontare le problematiche connesse al fenomeno del mobbing. Si analizza l’argomento sotto due aspetti: uno giuridico e l’altro medico. Da un punto di vista giuridico si prende in considerazione il fenomeno in esame sia sotto il profilo sostanziale che processuale, indicando nel dettaglio i singoli comportamenti mobbizzanti, le responsabilità e le possibili tutele (giuridiche ed extragiuridiche) da attivare. La dignità della persona umana e il rispetto nei confronti dei lavoratori nei luoghi di lavoro costituiscono un punto qualificante della convivenza civile e, al contempo, una misura incentivante per una maggiore produzione lavorativa. Infatti, un ambiente di lavoro, dove siano bandite forme di violenza morale nei confronti dei lavoratori costituisce un punto essenziale anche per la migliore produttività aziendale. Invece, da un punto di vista medico, si analizza, in primis, il ruolo svolto dallo stress, sia acuto sia cronico, nell’innescare cambiamenti nella fisiologia dell’intestino e nella salute mentale e, in secondo luogo, si presentano le principali metodiche utilizzate per rilevare una situazione di stress da lavoro correlato, attraverso l’impatto che quest’ultimo ha sulla salute psico-fisica del lavoratore.

 



La professione d' aiuto

La professione d' aiuto
Autore: Nicola Botta e Giovanni Truono
Anno: 2009
Edizione: Ecomind
Formato: 352 pagine, brossura
Descrizione:

Negli ultimi decenni, la ricerca psicologica accademica e l’articolata attività applicativa nei campi della psicologia clinica e della psicologia del lavoro, hanno ampiamente supportato la tesi secondo la quale lo svolgimento di un compito professionale implicante la gestione di rapporti umani comporti inevitabilmente complesse sollecitazioni emotive. Le professioni di aiuto o helping professions sono rappresentate da quell’insieme ampio di operatori professionali o helper (psicologi, psicoterapeuti, counselors, medici,infermieri, assistenti sociali, insegnanti, formatori, educatori, avvocati, membri delle forze dell’ordine, etc.) il cui scopo principale è di compiere interventi nei confronti d’individui che hanno bisogno di un’assistenza specialistica, breve o continua nel tempo, implicante l’avvio e la gestione di un rapporto interpersonale fi nalizzato alla risoluzione di un problema dell’utente o dell’assistito. chiunque voglia realizzare dei progetti fi nalizzati a favorire cambiamenti strutturali nei processi interpersonali e di gruppo, deve essere consapevole che ciò potrà condurre alla comparsa di resistenze più o meno forti, sia nel singolo operatore sia nei gruppi di lavoro di cui egli fa parte all’interno dell’organizzazione, che si opporranno al raggiungimento di tali obiettivi.

 



La professione d' aiuto

I nodi dell' ansia
Autore: Nicola Botta
Anno: 2004
Edizione: Edizioni Scientifiche Italiane
Formato: 420 pagine, brossura
Descrizione:

Il presente lavoro colma un vuoto nel vasto panorama della letteratura psicologica sull'ansia. Il libro affronta in modo semplice e chiaro i meccanismi fisiopatologici, emozionali e cognitivi che sono alla base delle manifestazioni cliniche dei principali disturbi d'ansia. Il libro si presenta a diverse chiavi di lettura: può essere strumento autoterapeutico per il paziente; punti di riflessione e nuove prospettive di visione dell'approccio all'ansia per lo psicologo e lo psichiatra.

 



La professione d' aiuto

Mobbing, stress e diritti violati
Autore: Nicola Botta - C. Longobardo - R. Staiano - A. Zingaropoli
Anno: 2003
Edizione: ESI Napoli
Formato: 420 pagine, brossura
Descrizione:

L'indagine intende offrire un contributo all'individuazione dei profili di rilevanza giuridica del c.d. mobbing, sintesi verbale con cui si designano le vessazioni, le angherie, le violenze, più o meno minute e/o reiterate, caratterizzanti i rapporti lavorativi. L'interferenza nella sfera giuridica della persona del lavoratore, rispettivamente nei contesti di azione ed in quelli risarcitori, pone un problema di regolamentazione giuridica e, segnatamente, di definizione degli strumenti di tutela, da rinvenirsi nell'assetto di regole, princípi e valori fondanti il sistema, mentre è al vaglio dell'attuale legislatura l'esame di svariati progetti di legge che si propongono l'introduzione di apposita normativa. L'elaborazione del modello interpretativo del fenomeno ha coinvolto discipline diverse, afferenti il settore medico e legale, utilizzandone aspetti complementari, senza dar luogo ad una conoscenza sincretica, ma ad un discorso sempre critico e dogmaticamente fondato.